Santa Teresa D’Avila

Ott 15, 2021

APRI E SCARICA IL PDF CLICCANDO QUI

Dottori della Chiesa: TERESA D’AVILA

Santa Teresa di Gesù, conosciuta anche come Teresa d’Avila, mistica e religiosa spagnola, nata a Gotarrendura, in provincia di Avila, il 28 marzo 1515, e morta a Alba de Tormes, distretto di Salamanca, il 15 ottobre 1582.

Donna di eccezionali talenti di mente e di cuore, beatificata nel 1614, canonizzata nel 1622, fu proclamata Dottore della Chiesa nel 1970 da san Paolo VI.
Fuggendo da casa, entrò a vent’anni nel Carmelo di Ávila. Faticò prima di arrivare a quella che lei chiamò la sua «conversione», a 39 anni. Ma l’incontro con alcuni direttori spirituali la lanciò a grandi passi verso la perfezione. Nel Carmelo concepì e attuò la riforma che prese il suo nome. Unì alla più alta contemplazione un’intensa attività come riformatrice dell’Ordine carmelitano. Dopo il monastero di San Giuseppe in Ávila, con l’autorizzazione del generale dell’Ordine, si dedicò ad altre fondazioni per poté estendere la riforma anche al ramo maschile. Fedele alla Chiesa, nello spirito del Concilio di Trento, contribuì al rinnovamento dell’intera comunità ecclesiale.
Il nucleo del suo pensiero mistico, individuabile in tutti i suoi scritti, è l’amicizia tra il Signore e la sua creatura. Secondo l’interpretazione più tradizionale, in non pochi aspetti parziale, l’ascesa dell’anima umana avverrebbe attraverso quattro stadi, (come scritto nella sua Autobiografia, cc. X-XXII):
1. Meditazione od orazione di raccoglimento. Si tratta del “ritiro” dell’anima e delle sue facoltà dall’esterno nell’ascolto della Parola di Dio e, secondo gli usi del tempo, particolarmente nella considerazione della Passione di Gesù.
2. L’orazione di quiete. In questo stadio la volontà umana è rimessa in quella di Dio, mentre le altre facoltà, quali la memoria, l’immaginazione e la ragione, non sono ancora sicure a causa della distrazione mondana. Nonostante una piccola distrazione possa essere provocata dalla ripetizione di preghiere o dalla composizione di scritti, lo stato prevalente è ancora quello della quiete.
3. L’orazione di unione. La presenza dello Spirito attrae in sé la volontà e l’intelletto, in un dono reciproco tra il Signore e la creatura, mentre rimangono “libere” solo l’immaginazione e la memoria. Questo stadio è caratterizzato da una pace beata, una sorta di consapevole consegna all’amore di Dio.
4. Estasi. Quando tutta la vita è trasformata da questa esperienza, si compie l’unione, di cui l’estasi non può che essere la conclusione assieme naturale, perché vissuta da Teresa in corpore vili, come si affretta a spiegare non senza ironia a più riprese, sia sovra-naturale.

I suoi scritti, dal chiaro indirizzo didattico, sono tra i più significativi della cultura della Chiesa cattolica. Esistono 342 lettere complete e 87 frammenti di altre.

• L’ Autobiografia (1562-65), scritta sotto la direzione del suo confessore, Pedro Ibáñez, fu pubblicata postuma col titolo La Vida de la Santa Madre Teresa de Jesús
o Il libro della mia vita, Nemo Editrice, Milano, 2013, ebook, ISBN 978-88-908668-5-2;
• Il Cammino della Perfezione (Camino de perfección, 1562-64), scritto sotto la direzione del suo confessore
o Cammino di perfezione, introduzione, traduzione e note di Letizia Falzone, Alba (Cuneo), Edizioni Paoline, 1976;
• Il castello interiore (El Castillo interior o Las Moradas), scritto nel 1577, in cui paragona l’anima contemplante ad un castello composto da 7 camere interne successive
o Castello interiore, introduzione, traduzione e note di Letizia Falzone, Alba (Cuneo), Edizioni Paoline, 1976;
o Il castello interiore, Nemo Editrice, Milano, 2013, ebook, ISBN 978-88-908668-6-9;
• Libro de las relaciones è un’estensione della sua autobiografia sotto forma di racconto epistolare delle sue esperienze interiori ed esterne.
• ‘Libro de las fundaciones (1573-1582)
• Libro de las constituciones (1563)
• Conceptos del amor de Dios
• Avisos de santa Teresa
• Modo de visitar los conventos de religiosas
• Exclamaciones del alma a su Dios
• Meditaciones sobre los cantares
• Visita de descalzas
• Avisos
• Ordenanzas de una cofradía
• Apuntaciones
• Desafío espiritual y Vejamen

APRI E SCARICA IL PDF CLICCANDO QUI

Chi Sono

Mi chiamo Veronica Niola sono catechista Italo spagnola, mamma di due bambini. Scorri nel menù per cercare l’argomento di tuo interesse, per qualsiasi info contattami a: catechismoconveronica@gmail.com

I contenuti sono per utenti registrati. Registrati gratuitamente o accedi se sei già registrato per visualizzarli.

Potrebbero interessarti anche…

Pin It on Pinterest