Venerabile Antonietta (Nennolina) Meo

Set 7, 2021

Antonietta Meo, detta familiarmente “Nennolina”, viene alla luce a Roma il 15 dicembre 1930, in una famiglia di solidi principi morali e religiosi. È una bambina vivace ed allegra, con una gran voglia di giocare. Un giorno si fa male sbattendo il ginocchio su un sasso, nel giardino dell’asilo. Il dolore non passa, i medici diranno: “osteosarcoma”. Si dovrà amputare la gamba. Una lunga via crucis negli ospedali fino alla morte, fra atroci dolori, nel luglio 1937, a soli sei anni e mezzo.

Nennolina ha lasciato un diario e più di cento letterine rivolte a Gesù, Maria e Dio Padre che rivelano una vita di unione mistica davvero straordinaria. Ora si attende che la Santa Sede – al termine del complesso iter introdotto alcuni anni fa presso il Vicariato di Roma – si pronunci favorevolmente sulla santità di questa giovanissima serva di Dio elevandola alla gloria degli altari. Nennolina diventerebbe in questo modo la più giovane santa, non martire, della storia della Chiesa. E’ stata dichiarata “Venerabile” da Papa Benedetto XVI in data 17 dicembre 2007.Lettera di Nennolina:«Caro Gesù bambino: tu sei santo! Tu sei buono: aiutami! Fammi questa grazia: ridammi la mia gambina! … Ridammi la mia gambina, se tu vuoi! Se non vuoi, fiat voluntas tua! … Caro Gesù dammi la forza necessaria per sopportare i dolori, che Ti offro per i peccatori … Caro Gesù, io mi voglio abbandonare nelle Tue mani: fa’ di me quello che Tu vuoi!».

Chi Sono

Mi chiamo Veronica Niola sono catechista Italo spagnola, mamma di due bambini. Scorri nel menù per cercare l’argomento di tuo interesse, per qualsiasi info contattami a: catechismoconveronica@gmail.com

I contenuti sono per utenti registrati. Registrati gratuitamente o accedi se sei già registrato per visualizzarli.

Potrebbero interessarti anche…

Pin It on Pinterest